Finalità

Il Master della durata di 12 mesi si pone l’obiettivo di:

  • Formare laureati e personale sanitario su tematiche riguardanti l’organizzazione dei processi, tematiche giuridiche, medico legali, infermieristico legali, disciplinari che attengono all’esercizio della professione infermieristica;
  • Saper valutare i casi giudiziari per la redazione di perizie e relazioni tecniche che coinvolgono la perizia, la prudenza e la diligenza infermieristica sia in ausilio dell’autorità giudiziaria che alla parte;
  • Assistere gli infermieri accusati di infrazioni disciplinari, esaminare la vertenza, pianificare la strategia difensiva e tutelare l’infermiere anche in funzione di una derubricazione della sanzione;
  • Partecipare all’istruzione ed alla trattazione della procedura disciplinare presso l’Ufficio Procedimenti Disciplinare aziendale;
  • Migliorare le capacità organizzative e manageriali nell’ambito della gestione e dell’analisi del rischio;
  • Consolidare competenze di alto profilo tecnico-organizzativo necessarie per governare efficacemente i processi di cambiamento strategico nel settore sanitario, con un deciso orientamento alle problematiche concernenti la gestione dell’innovazione.

L’infermiere legale così formato, sarà in grado di partecipare attivamente a molte fasi dell’organizzazione all’interno di strutture sanitarie pubbliche e private, di esercitare l’attività privata in ambito legale come perito del Tribunale penale e consulente del Tribunale civile nelle cause che riguardano la valutazione della perizia, della diligenza e della prudenza dell'infermiere professionista nonché del rispetto del codice deontologico, asseverando o escludendo il nesso causale tra condotta, evento e danno con particolare attenzione alle fattispecie esimenti della responsabilità professionale.

Utile sarà il contributo che il sanitario legale potrà offrire agli studi legali privati nel valutare gli elementi tecnici posti a base della difesa. Sul piano disciplinare il Master consentirà al professionista di assistere e tutelare l’infermiere sottoposto a procedimento contestativo, soprattutto considerando che la giurisprudenza in materia esclude l’intervento del legale in questa fase pregiudiziaria e quindi pone questo tecnico professionista in posizione elettiva. La preparazione ottenuta può essere utilizzata anche in seno alle Commissioni di disciplina istituite presso gli uffici per i procedimenti disciplinari presenti in ogni azienda sanitaria.

Il Master aiuterà il partecipante ad essere parte integrante della gestione del rischio, del rischio clinico e del Risk Management fino all’integrazione nel pool dell’ufficio legale aziendale almeno per quel che concerne la responsabilità civile e penale sanitaria (con particolare riguardo alle figure non mediche). Grazie allo studio sistematico di discipline quali psicologia, criminologia e vittimologia, potrà operare con particolare efficacia e competenza nella gestione di particolari categorie di pazienti (abusi familiari, abusi sessuali intra ed extra domestici, violenze domestiche in genere, calamità naturali o eventi di particolare impatto sociale) contribuendo all’accoglienza di questi pazienti soprattutto in aree critiche, dell’emergenza-urgenza o sulla strada con attività di 118. Utile anche come valido supporto per lo psicologo o il medico legale aziendale, faciliterà i flussi informativi e la casistica sanitaria.

Il Master è finalizzato a creare una figura professionale che sia in grado di esprimere pareri in tema di assistenza infermieristica, ostetrica e tecnica, in sede giudiziaria, presso le direzioni di ASL o A.O. o presso i distretti sociosanitari. Anche in ambito di previdenza sociale, con l’effettiva appartenenza ad una delle tante commissioni medico legali per il riconoscimento dell’invalidità civile, per i congedi straordinari, per i benefici legati all’assistenza dei diversamente abili, per i permessi inerenti lo stato di salute in genere, contribuirà efficacemente all’esame del caso concreto, considerando gli elementi personali legati allo svolgimento della professione infermiere nei diversi ambiti in cui si esplica, alla luce dei criteri di valutazione dettati dalla normativa specifica soprattutto in tema di limitazioni e prescrizioni attinenti alla mansione.

Per chi è già dipendente di strutture pubbliche o private, il Master può essere speso per essere collocato presso uffici legali o medico-legali, ufficio gestione del Risk Management, UPD (come componente o come consulente). La LUM School of Management e Nomisma hanno ritenuto quindi opportuno proporre un percorso formativo finalizzato ad apprendere gli strumenti di analisi giuridica e di organizzazione finalizzati ad analisi, valutazioni e “diagnosi” a supporto del governo aziendale.

CENTRO STUDI COMUNICARE L'IMPRESA

Il Centro Studi Comunicare l’Impresa opera dal 1993, nel settore della formazione d’eccellenza e della consulenza ai settori produttivi.

La Scuola organizza percorsi formativi “tailor made” attivando Master e Corsi di Alta Specializzazione rivolti a laureati e laureandi che intendano collocarsi con successo in un mercato del lavoro in rapida evoluzione e desiderosi di investire in una formazione in grado di valorizzare capacità e competenze individuali.