Network

Logo

LogoItaUsa

Il Centro Studi Comunicare l’impresa annovera nel proprio network di relazioni molti imprenditori di spicco nel panorama nazionale e internazionale, parlamentari, diplomatici, giornalisti, scienziati, docenti universitari, protagonisti della finanza, della moda e del mondo dello spettacolo.

Questo è un elenco dei membri dei  comitati d’onore dei master realizzati; diversi di questi personaggi sono anche intervenuti con testimonianze e docenze nei piani didattici dei master promossi dalla nostra scuola di management con la collaborazione della Fondazione Italia USA.

 

adragnaBenedetto Adragna

Nato a Martina Franca il 26 maggio 1952, è un politico e giornalista italiano. Sindacalista della Cisl siciliana, nel 1996 viene eletto Deputato dell'Assemblea regionale siciliana. Nella XII Legislatura (Assemblea Regionale Siciliana) ricopre la carica di Presidente del Gruppo Parlamentare del PPI e successivamente viene eletto Presidente della 4ª Commissione Legislativa Permanente - Industria, Trasporti e Turismo -; dal 26 luglio 2000 è poi Assessore Regionale al Lavoro, Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione. Nel 2006 viene eletto senatore. Nella XV Legislatura è membro dell'11ª Commissione permanente (Lavoro, previdenza sociale) e della Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare. Nel 2008 viene confermato senatore per il Partito Democratico. Fa parte dell'11ª Commissione permanente (Lavoro, previdenza sociale). Viene eletto dall’assemblea del Senato della Repubblica nell'Ufficio di Presidenza come Questore il 6 maggio 2008, e tra le deleghe attribuitegli figura l’innovazione tecnologica dell’amministrazione di Palazzo Madama.

balduzziRenato Balduzzi

Nato a Voghera (PV), il 12 febbraio 1955. Giurista, è professore ordinario di diritto costituzionale all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Esperto di diritto costituzionale, è componente del Consiglio Superiore della Magistratura ed è stato ministro della Salute del governo Monti, deputato nella XVII Legislatura e presidente della Commissione parlamentare per le questioni regionali. È stato professore ordinario di diritto costituzionale nell’Università del Piemonte Orientale “A. Avogadro”. Presso il medesimo ateneo è coordinatore del Dottorato di ricerca in “Autonomie locali, servizi pubblici e diritti di cittadinanza”. Ha insegnato “Istituzioni di diritto pubblico”, “Diritto parlamentare”, “Dottrina generale dello Stato” e “Tecnica della normazione” nell’Università di Genova. Ha insegnato altresì “Diritto costituzionale italiano e comparato” nelle Università di Genova e di Torino; in quest'ultima Università ha insegnato anche “Istituzioni di diritto pubblico”. È autore di oltre centodieci pubblicazioni tra monografie, saggi specialistici e note a sentenza prevalentemente in materia di fonti del diritto, diritto regionale, diritto elettorale, ordinamento delle forze armate, diritti sociali e organizzazione sanitaria, diritti di libertà, giustizia costituzionale comparata, organi di controllo dell’Unione Europea, diritto degli enti locali, drafting legislativo, biotecnologie. Dal 2002 è responsabile dell’Osservatorio sulle politiche sociali e sanitarie del Centro di ricerca sulle pubbliche amministrazioni Vittorio Bachelet dell’Università Luiss.

bassaniniFranco Bassanini

Professore ordinario di diritto costituzionale, membro del Parlamento italiano dal 1979 al 2006. Nato a Milano nel 1940, ha insegnato nelle Università di Roma, Milano, Firenze, Trento e Sassari. E' presidente della Cassa Depositi e Prestiti e della Fondazione Astrid, un think tank specializzato nelle ricerche e negli studi sulle riforme istituzionali, le politiche pubbliche, le istituzioni europee, la finanza pubblica e l’e-government. E’ presidente dell’Investment Board del Fondo Inframed (Fondo equity per le Infrastrutture nel Mediterraneo), vicepresidente del Long-Term Investors Club e membro del Supervisory Board del Fondo europeo “Marguerite”, e della giunta dell’Assonime. Dal 1996 al 1998, è stato ministro per la Funzione Pubblica e gli Affari Regionali nel I Governo Prodi. Dal 1998 al 1999 è stato sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel I governo D'Alema. Dal dicembre 1999 al giugno 2001 è stato ministro per la Funzione Pubblica nel secondo governo D'Alema e nel successivo governo presieduto da Giuliano Amato. In questa veste ha progettato e realizzato una riforma generale dell'amministrazione italiana, basata sui principi di decentramento, snellimento delle procedure, autocertificazione, informatizzazione, valutazione delle performance, contrattualizzazione del lavoro pubblico, nota come "Riforma Bassanini". E’ membro della Commission pour la libération de la croissance française (Commissione Attali) e della Commission pour la coopération financière euro-méditerranéenne (Commissione Milhaud) istituite da Nicolas Sarkozy. Ha fatto parte del Consiglio d'amministrazione dell'ENA (Ecole nationale d'Administration) (2001-2005), del Comité d'évaluation des stratégies ministérielles de réforme (2003-2005), e dell'Advisory Board del Segretario generale dell’ONU per le ICT (2001-2006). Ha pubblicato 18 libri e circa 300 articoli scientifici su argomenti di diritto costituzionale, diritto dell'economia, politica delle istituzioni, diritto europeo, diritto amministrativo.

berlinguerLuigi Berlinguer

Nato a Sassari 25 luglio 1932. Laureato in giurisprudenza all’Università di Sassari. Ha svolto la sua carriera accademica all’università di Siena dove ha ricoperto, tra gli altri, i ruoli di direttore del Dipartimento di studi politici, di storia politico-giuridica e successivamente, quello di presidente della Commissione d’Ateneo. E’stato Rettore dell’Università di Siena dal 1985 al 1994 e Segretario Generale della Conferenza permanente dei rettori italiani dal 1989 al 1994. Direttore della Rivista Democrazia e Diritto dal 1971 al 1984 e autore di numerose pubblicazioni. E’ stato inoltre membro della Deputazione Amministratrice del Monte dei Paschi di Siena. E’ stato eletto deputato nel 1963, 1994 e 1996, e senatore nel 2001. Ministro dell’Università nel governo Ciampi, ministro della Pubblica istruzione nei governi Prodi I, D’Alema I e II. Nel quadriennio 2002-2006 è stato membro del Consiglio Superiore della Magistratura e dal 2004 al 2007 ha fondato e presieduto la Rete Europea dei Consigli di giustizia. E’ Presidente del Comitato per lo sviluppo della Cultura Scientifica e Tecnologica. Direttore della rivista digitale “Education 2.0”. Attualmente deputato al Parlamento Europeo, dove è primo vicepresidente della Commissione Affari Giuridici e membro della Commissione Cultura e Scuola. Sposato con Marcella, ha due figli, Iole e Aldo.

bisognieroClaudio Bisogniero

Nato a Roma il 2 luglio 1954, si laurea in Scienze Politiche nel 1976 all'Università La Sapienza con una tesi in economia internazionale. Entra in carriera diplomatica nel 1978 e, dopo alcuni anni alla Direzione Generale per il Personale, presta servizio dal 1981 al 1984 presso l'Ambasciata d'Italia a Pechino quale Primo Segretario Economico-Commerciale. Dal 1984 al 1989 è Consigliere alla Rappresentanza presso la NATO a Bruxelles, responsabile per le questioni politiche e di disarmo, e delegato al Comitato Politico Senior. Dal 1989 è al Quirinale, all'Ufficio del Consigliere Diplomatico del Presidente della Repubblica. Dal 1992 al 1996 è Primo Consigliere Economico-Commerciale all'Ambasciata d'Italia a Washington, responsabile anche per le questioni finanziarie, i rapporti con Fondo Monetario Internazionale e Banca Mondiale, i contatti con i think tanks americani, la collaborazione con gli Stati Uniti nel campo dell'industria della difesa. Viene destinato alla Rappresentanza presso l'ONU a New York, ove dal 1996 al 1999 segue le questioni politiche, fa parte della delegazione italiana al Consiglio di Sicurezza e all'Assemblea Generale dell'ONU. Rientrato a Roma nel 1999, svolge incarichi di rilievo alla Farnesina fra i quali: dal 2002 al 2005 Vice Direttore Generale per gli Affari Politici Multilaterali e dal 2005 al 2007 Direttore Generale per i Paesi delle Americhe. Dal 2007 al 2012 è Vice Segretario Generale della NATO a Bruxelles. Viene quindi nominato Ambasciatore d’Italia a Washington e il 18 gennaio 2012 presenta le lettere credenziali al Presidente Obama.

campodallortoAntonio Campo Dall’Orto

Antonio Campo Dall'Orto è nato a Conegliano il 18 novembre 1964 è un dirigente d'azienda italiano, ex Vice Presidente Esecutivo Viacom International Media Networks e Direttore generale della stessa azienda per i Paesi del Sud Europa, Africa e Medio Oriente. Laureato in Economia nel 1988 presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, Antonio Campo Dall'Orto ha esordito lavorativamente nel 1989 entrando a far parte di IMS Europe a Madrid come Responsabile Analisi Settoriali del Marketing Strategico. Nel 1997 assume la guida di MTV Italia, canale nato proprio in quell'anno, come Direttore generale. Nel 2003 viene nominato direttore di La7, continuando a mantenere anche la guida di MTV. Nel 2005 assume la carica di Direttore generale Television di Telecom Italia Media. Nel 2007 diventa Amministratore Delegato Telecom Italia Media mettendo le basi del terzo polo noto oggi come La7. Dal settembre 2008 è Vice Presidente Esecutivo per Viacom International Media Networks, con il compito di definire le strategie editoriali e creative del network giovanile a livello mondiale, pur continuando a mantenere anche le cariche di Presidente di MTV Italia e di Direttore generale di Viacom International Media Networks per i paesi del Sud Europa, dove oltre a gestire MTV cura anche tutti gli altri brand che fanno capo al media network, tra cui Comedy Central, Nickelodeon e BET. Dall’agosto 2015 è direttore generale della RAI.

carelliEmilio Carelli

Consegue la laurea in Lettere moderne nel 1975 presso l’Università Cattolica di Milano, e diviene in seguito giornalista professionista dopo aver completato gli studi negli Stati Uniti.Nel 1980 viene assunto presso la Fininvest come redattore ed inviato giornalistico. Nel medesimo periodo è redattore del Tg di Canale 5, "Notizienotte".Nel 1986 si trasferisce a Roma come capo della redazione locale Fininvest. Dal 1986 al 1992 scrive ed in seguito conduce con Cesara Buonamici la rubrica settimanale di politica "Parlamento in", trasmessa su Canale 5 e Retequattro.Nel 1991 diventa vicedirettore della testata giornalistica di Studio Aperto, e nel gennaio dell'anno seguente partecipa alla fondazione del TG5 come vicedirettore e conduttore dell’edizione delle 13. Il 1º novembre 2000 lascia il TG5 per diventare direttore responsabile di TgCom, testata Mediaset che si occupa di Internet e Teletext.Dal 2002 diventa docente di "Teoria e tecniche dell’informazione on line" presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica di Milano.Dal 16 giugno 2003 viene sostituito da Paolo Liguori alla direzione di TgCom e diviene direttore responsabile di SKY TG24, canale satellitare di SKY dedicato all'informazione, nell'ambito del quale conduce anche diversi spazi di approfondimento tra cui "America 2008" dedicato alle elezioni americane. Lascia la direzione della testata il 4 luglio 2011.È anche membro dal 2008 della Fondazione Italia USA.Nel 2009 vince il Premiolino, sezione TV, con la seguente motivazione: per aver realizzato, al di fuori del duopolio, un nuovo telegiornale puntando su una redazione di giovani e su uno stile sobrio ed efficace, applicando così la lezione del miglior giornalismo televisivo. Sempre nel 2009 ha ricevuto il Premio America della Fondazione Italia USA.

castellanetaGiovanni Castellaneta

Ambasciatore, è presidente del consiglio di amministrazione di Sace S.p.A. gruppo assicurativo-finanziario attivo nell’export credit, nell’assicurazione del credito, nella protezione degli investimenti controllato dalla Cassa Depositi e Prestiti.
Rappresenta il Governo italiano nel consiglio di amministrazione di Finmeccanica.
E’ stato Presidente del Comitato scientifico della Regione Lazio per le tecnologie innovative e la ricerca avanzata.
Ha ricoperto, tra gli altri, gli incarichi di Ambasciatore a Washington (dove è stato anche Osservatore Permanente presso l’Organizzazione degli Stati Americani), Teheran, Canberra, Consigliere Diplomatico del Ministro del Tesoro, Portavoce del Ministero degli Affari Esteri, Vice Rappresentante Permanente d’Italia presso le Organizzazioni Internazionali a Ginevra, responsabile dell’Ufficio per il Coordinamento dell’Attività Internazionale delle Regioni italiane e Coordinatore del programma per la ricostruzione in Albania.
È stato inoltre consigliere diplomatico del Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana e suo rappresentante personale per i Vertici del G8 (2001-2005).

citoPier Paolo Cito

Nasce a Brindisi nel 1963.Nel 1991 inizia l’attività di fotografo freelance collaborando con la redazione brindisina di "Quotidiano".Dal 1992 la sua collaborazione si estende a gran parte dei quotidiani nazionali.Nel 1997 inizia la sua collaborazione con l'agenzia internazionale Associated Press.Lavora per tre mesi in Portogallo coprendo per Associated Press l'esibizione internazionale Expo 98 di Lisbona ed al suo rientro in Italia, entra definitivamente nello staff AP come editor e fotografo nella redazione di RomaSegue le attività in Vaticano e all’estero di Papa Giovanni Paolo II (Assisi, Ischia, Polonia, Slovacchia, Israele, Palestina, Siria) e successivamente di Benedetto XVI (Germania, Stati Uniti d’America, Polonia, Spagna, Turchia, Austria, Giordania, Israele, Palestina).Copre i conflitti in Montenegro e Kosovo (1999, 2000, 2004),  Etiopia (2000), Striscia di Gaza, Territori Occupati e Israele (dal 2000 al 2006), Iraq (2003, 2004), Libano (2006), Afghanistan (2010).Le sue foto, attraverso il circuito dell’agenzia Associated Press, sono pubblicate nelle principali testate giornalistiche del mondo.Ha vinto vari premi tra cui un riconoscimento dalla NPPA (National Press Photographers Association) negli USA per il suo lavoro sull’eruzione dell’Etna nel 2001. Lo stesso lavoro è stato segnalato dalla rivista TIME che ha incluso il suo servizio tra le “Foto dell’anno 2001”.Ha vinto il premio APME (Associated Press Managing Editors) nella categoria News Photography per la copertura del conflitto tra Israele e Hezbollah  nel 2006.Nel 2007 è finalista al Premio Pulitzer con una foto appartenente a un “photo package” sul conflitto tra Israele e Hezbollah. Nel 2008 vince l’“Award of Excellence” nella categoria General News Reporting del premio internazionale “Picture of the Year International” con la foto “Waiting” scattata a San Luca (RG) durante i funerali delle 5 vittime della  “Strage di Duisburg”. Nato nel 1944, il "Picture Of The Year International" è il più vecchio e uno dei più autorevoli concorsi di Fotogiornalismo nel mondo.Ha realizzato varie mostre fotografiche in Italia e all’estero e alcuni libri fotografici.Svolge lezioni e seminari sulla Fotografia giornalistica e sul Giornalismo in guerra in vari centri di formazione giornalistica in Italia e all'estero.

continiBarbara Contini

Nata a Milano il 22 settembre 1961, è una funzionaria delle organizzazioni internazionali, esperta di politica e sicurezza internazionale. Laureatasi in scienze politiche e in lingue e giapponese all’Università di Napoli “L’Orientale”, è esperta di peacekeeping, negoziazioni internazionali e gestione delle emergenze. Parla e scrive correttamente inglese, francese, spagnolo, giapponese, con comprensione del serbo-croato e dell’arabo. Ha conseguito diversi master nazionali ed internazionali relativi agli studi di negoziazione internazionale, contrattualistica industriale, cooperazione e sviluppo in aeree di crisi, management e marketing e gestione d’azienda. Ha lavorato circa 30 anni all’estero soprattutto in aree di crisi e Paesi in via di sviluppo, tra cui Bangladesh, Sudan, Thailandia, Cile, Nigeria, Giappone, India, Etiopia, Tunisia, Marocco, Egitto, Nigeria, Senegal, Mozambico, Kenya, Mauritania, Perù, Brasile, Cile, Argentina. Dal 1998 al 2002 risiede in Bosnia Erzegovina come Direttore Regionale dell’OSCE. La sua notorietà internazionale è legata al ruolo di governatore della provincia irachena di Nassirya, su nomina dell’autorità provvisoria a guida americana, durante gli anni della guerra in Iraq. Nel 2008 è stata eletta al Senato della Repubblica, dove ha fatto parte delle Commissioni Esteri e Difesa. È membro del direttivo dell’organizzazione internazionale PGA (Parlamentarians for Global Action), dell’Istituto Affari Internazionali, e dal 2009 presidente degli Ospedali Italiani nel Mondo.

lucio-dubaldoLucio Alessio D'Ubaldo

È nato a Magliano Sabina il 23 febbraio 1955. Ha conseguito la laurea con lode in filosofia discutendo una tesi su Felice Balbo. Partecipa da molti anni alla vita dell’istituto culturale internazionale Jacques Maritain, di cui è membro dell’assemblea generale. Dal 1981 lavora nell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), dove dal 1986 al 1996 è stato Segretario Generale. Ha fatto parte del Comitato d’Indirizzo e Vigilanza dell’Inpdap e del consiglio di amministrazione della Cassa Depositi e Prestiti. Nel 2005 è stato nominato presidente di Lazio Sanità - Agenzia di sanità pubblica (Asp). Dal 1996 al 1998 è stato Segretario dal del Partito Popolare di Roma e poi dirigente locale e nazionale della Margherita, nel 2006 è entrato a far parte della giunta del Comune di Roma come assessore alle Risorse Umane e all’Innovazione Tecnologica. Con le elezioni del 13 aprile 2008 è stato eletto Senatore della Repubblica, dove è membro della Commissione permanente Finanze e Tesoro ed è vicepresidente della Commissione parlamentare di vigilanza sull’Anagrafe Tributaria. Giornalista pubblicista e saggista, è sposato con Anna e risiede a Roma.

elkannAlain Elkann

Scrittore e giornalista, nasce a New York nel 1950 da padre francese e madre italiana, e si laurea in giurisprudenza all’Università di Ginevra. Ha sposato nel 1975 Margherita Agnelli, figlia del presidente della FIAT Gianni Agnelli, dalla quale ha avuto tre figli, dei quali due hanno intrapreso la strada imprenditoriale: John Elkann e Lapo Elkann. E’ stato allievo di Alberto Moravia e di Indro Montanelli. Ha scritto decine di libri, romanzi e saggi, alcuni dei quali tradotti in oltre 15 lingue, ed inoltre un libro insieme on il re giordano Abdullah. Ha ricevuto numerosi prestigiosi premi letterari. È anche giornalista televisivo, conduttore dal 1991 di programmi di approfondimento culturale su reti nazionali. Collabora con varie testate giornalistiche, fra cui La Stampa, Amica, Il Messaggero e Capital. E’ membro del consiglio di amministrazione dell’Università IULM di Milano, e dal 2004 è presidente della Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino. Negli Stati Uniti è presidente della Foundation for Italian Art and Culture di New York. Dal 2007 è presidente della Fondazione Città Italia. E’ responsabile culturale della Fondazione Rosselli. Dal giugno 2011 presiede il Comitato Scientifico di Palazzo Te a Mantova. Nel 2008 è stato nominato consigliere per gli eventi culturali e per i rapporti con l'estero del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali. Dal 2011 conduce Bookstore, programma in onda il sabato mattina su La7.

ferruccio-fazioFerruccio Fazio

Nato a Garessio (CN) il 7 agosto 1944. Da maggio 2008 a maggio 2009 è stato Sottosegretario di Stato al Lavoro Salute e Politiche sociali. Dal 21 maggio 2009 è stato nominato Vice Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali con delega alla salute. In seguito all’istituzione del Ministero della salute, il 15 dicembre 2009 è stato nominato ministro. Posizione e incarichi attuali: Professore Ordinario di Diagnostica per Immagini e Radioterapia, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Milano-Bicocca; Direttore dei Servizi di Medicina Nucleare e di Radioterapia, Istituto Scientifico H S. Raffaele, Milano; Direttore dell’Istituto di Bioimmagini e Fisiologia Molecolare del C.N.R., Milano; Direttore della Scuola di Specializzazione in Radiodiagnostica, Università di Milano-Bicocca; Direttore del Centro di Eccellenza "Laboratorio di Neuroimmagini Cliniche e Cognitive", Università di Milano-Bicocca; Presidente del Centro di Bioimmagini Molecolari, Università di Milano-Bicocca; Presidente del Consiglio di Amministrazione della Società consortile “Laboratorio di Tecnologie Oncologiche HSR-Giglio (LATO HSR-Giglio) di Cefalù. Sposato con Margherita Colnaghi, ha due figli.

ferragamoMassimo Ferragamo

Dopo aver completato gli studi e il programma di formazione alla Saks Fifth Avenue, dal 1985 ha assunto la guida di Ferragamo USA Inc., diventando il rappresentante negli USA di una delle più prestigiose case di moda italiane, che sin dagli anni Cinquanta ha scelto di presentarsi e proporsi direttamente sul mercato americano. Erede in America di Salvatore Ferragamo, stilista calzaturiere campano, che emigra negli Stati Uniti dove raggiunge presto un grande successo, e fonda successivamente in Italia l’azienda che in seguito estenderà la sua attività anche alle borse, all’abbigliamento, profumi, occhiali, orologi e gioielli. Successivamente l'azienda, che vanta un fatturato vicino al miliardo di euro, con oltre tremila dipendenti, viene quotata in borsa e immette sul mercato il 48 per cento delle azioni (il restante rimane in mano alla famiglia Ferragamo). Massimo Ferragamo dal 1997 è anche membro negli USA del consiglio di amministrazione di Yum!Brands, società quotata alla NYSE. E’ inoltre consigliere dell’American Italian Cancer Foundation e della Foundation for Italian Art and Culture. Dal 2013 ha acquistato e gestisce la prestigiosa tenuta Castiglion del Bosco a Montalcino, in Toscana, uno dei più vasti possedimenti privati della Toscana, con un’estensione di 1800 ettari, che include 23 suites esclusive, ville, botteghe, campi da golf, percorsi per biking e mountain bike, ristoranti.

 

fioroniGiuseppe Fioroni

Nato a Viterbo il 14 ottobre 1958. Laureato in medicina e chirurgia all'Università Cattolica del Sacro Cuore, è ricercatore universitario confermato in Medicina interna all'Università Cattolica di Roma presso il Policlinico Gemelli, consigliere di amministrazione dell'Istituto Superiore di Prevenzione e Sicurezza sul Lavoro e dell'Istituto Superiore di Sanità. Nel 1989 è stato eletto sindaco di Viterbo ed è rimasto a Palazzo dei Priori fino al 1995. Nel 1996 viene eletto deputato. Viene riconfermato alla Camera dei Deputati, dove ha fatto parte della Commissione Affari Sociali e dove attualmente fa parte della Commissione Difesa, in tutte le elezioni successive. Il 17 maggio 2006 è stato nominato Ministro della Pubblica Istruzione del secondo governo Prodi. Insieme a Dario Franceschini ha fondato "Quarta Fase", l'organizzazione che raccoglie i popolari del Partito Democratico. E’ presidente del comitato editoriale della rivista “Il Domani d’Italia”, periodico di area democratica e popolare fondato nel 1900 da Romolo Murri.

frattiniFranco Frattini

E’ nato a Roma il 14 marzo 1957. Studia nella capitale presso l'università La Sapienza, dove consegue la laurea in giurisprudenza a soli 22 anni. Procuratore, avvocato dello Stato e magistrato del T.A.R. in Piemonte fino al 1986, è autore di numerosi articoli scientifici in materia di diritto processuale amministrativo, di contratti, di forniture e appalti pubblici. E’ consigliere giuridico del Vicepresidente del Consiglio nel biennio 1990-1991, consigliere giuridico del ministro del Tesoro nel 1986; nello stesso anno diviene Consigliere di Stato, nominato per concorso pubblico. Nel 1992 è consigliere giuridico del Presidente del Consiglio. Nel 1996 si dimette dall'incarico di governo per candidarsi alle elezioni politiche con il Polo per le Libertà, e dal 1996 e sino al 2004 è deputato al Parlamento Italiano. Negli anni precedenti ricopre la carica di ministro per la Funzione Pubblica e per gli Affari Regionali (1995-1996, governo Dini), di Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 1994 e di Vicesegretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 1993. Dal 1997 al 2000 è Consigliere Comunale di Roma; dal 1996 al 2004 presiede il Comitato parlamentare per i servizi di informazione e sicurezza e per il segreto di Stato. Dal mese di giugno 2001 e fino al novembre 2002, è ministro per la Funzione Pubblica e per il Coordinamento dei servizi di informazione e sicurezza. Dal 2002 al 2004, è ministro degli Affari esteri del governo Berlusconi II, del quale era già componente in qualità di ministro della Funzione pubblica. Ricopre poi il ruolo di Vicepresidente della Commissione Europea e Commissario responsabile per il portafoglio Giustizia, Libertà e Sicurezza (2004-2008). Nel IV governo Berlusconi (2008-2011) torna a guidare il Ministero degli Esteri. Dal 2012 è presidente della SIOI - Società Italiana di Organizzazione Internazionale, ente morale operante sotto la vigilanza del Ministero degli Esteri.

mariapia-garavagliaMaria Pia Garavaglia

Nata a Cuggiono (MI) il 10 agosto 1947. Laureata in lettere e Scienze politiche presso l'Università Cattolica del "Sacro Cuore" di Milano. Docente presso la Facoltà di psicologia dell'Università di Roma "La Sapienza". Svolge attività formativa e pubblicistica su quotidiani e periodici ed ha pubblicato libri su temi sanitari e bioetici. Dal maggio 1995 all'aprile 1998 ha rivestito la carica di Commissario straordinario della Croce Rossa Italiana. Dall'aprile 1998 all'ottobre 2002 Presidente Generale della CRI. Nel novembre 1997 è stata eletta Vice Presidente della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e di Mezzaluna Rossa. Rieletta per un altro quadriennio nel novembre 2001. Dal gennaio 2000 al 31 dicembre 2002 è stata Presidente dell'Ufficio di Coordinamento tra le 15 Società di Croce Rossa Europee e le Istituzioni dell'Unione. È stata insignita, dell'onorificenza di Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana, Gran Dama dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro, Croce Nera Austriaca, Paul Harris Fellow. Medaglia d'Oro al merito per la Sanità pubblica. Ambasciatore dell'immagine di Roma nel Mondo. Nella X legislatura dal 1988 al 1989 è stata Sottosegretario di Stato alla sanità nel Governo De Mita e dal 1989 al 1992 nel VI e VII Governo Andreotti. Nella XI legislatura, dal 1993 al 1994, è stata Ministro alla sanità nel Governo Ciampi.

rocco-girlandaRocco Girlanda

Nato a Gubbio il 31 gennaio 1966, giornalista pubblicista iscritto all'ordine professionale dell'Umbria. Imprenditore e dirigente d’azienda, è stato amministratore delegato di alcune società editoriali che pubblicano i quotidiani Corriere dell'Umbria, Corriere della Maremma, Corriere di Arezzo, Corriere di Siena, Corriere di Viterbo, Corriere di Rieti e della Sabina. È stato anche responsabile per le relazioni esterne ed istituzionali del gruppo Barbetti  È stato presidente della Fondazione Italia USA. Consigliere comunale di Gubbio dal 1997 al 2007 per Forza Italia, è stato eletto alla Camera dei Deputati nel 2008 per il Popolo della Libertà, dove è stato membro della Commissione Giustizia, della Commissione Affari Sociali e della Commissione Bilancio. E’ sottosegretario di Stato del governo Letta al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti con delega all’edilizia statale e agli interventi per l’edilizia scolastica, nonché segretario del CIPE - Comitato Interministeriale Programmazione Economica.

gramagliaGiampiero Gramaglia

Nato a Saluzzo (CN) il 22 giugno 1950, inizia la carriera di giornalista nel 1972 con alcuni quotidiani locali. Dopo essere stato agli esordi cronista degli Anni di Piombo in Italia, ha sempre seguito l'attualità internazionale e l'attività diplomatica, con speciale attenzione per le organizzazioni multilaterali. Nel 1979 diviene corrispondente da Bruxelles della Gazzetta del Popolo. Nel 1980 entra a far parte dell'ANSA, e nel 1984 diventa il direttore della sede di Bruxelles dell'agenzia, all'interno della quale svolgerà la sua carriera giornalistica divenendo prima caporedattore, poi responsabile delle redazioni estere e nel 1997 vicedirettore con delega alle redazioni estere. Nel 1999 dirige l'ufficio dell'ANSA a Parigi e dal 2000 l'ufficio dell'ANSA a Washington fino al 2006, anno in cui è nominato direttore responsabile dell'agenzia. L'incarico di direttore dell'ANSA termina nel 2009, quando Gramaglia diviene editorialista de Il Fatto Quotidiano. Contestualmente, diventa anche consigliere per le comunicazione dell'Istituto Affari Internazionali. Dal 2010 al 2011 ricopre la carica di direttore dell'Agence Europe. Dal 2012 al 2013 è direttore editoriale de L'Indro. Attualmente è direttore di Euractiv.it, portale italiano di Euractiv.com, media online dedicato alle politiche europee.

iodiceEmilio Iodice

Economista, docente e diplomatico americano, è vicepresidente della Loyola University Chicago, fondata nel 1870, ed anche Direttore del John Felice Rome Center della stessa Università, il più grande campus universitario americano a Roma.
Ha anche ricoperto, nella sua carriere diplomatica, la carica di Ministro Consigliere per gli Affari Commerciali presso le ambasciate degli Stati Uniti a Roma, Parigi, Città del Messico, Brasilia e Madrid.
E’ stato professore di business presso la Trinity University in Texas, ed in precedenza vicepresidente esecutivo di Skylink USA, e vicepresidente di Lucent Techonologies.
Come economista, è stato diretto consigliere di quattro presidenti degli Stati Uniti, alla Casa Bianca.
Ha lavorato inoltre a Washington presso il Dipartimento del Tesoro e il Dipartimento del Commercio. E’ stato membro presso la Casa Bianca del Councils of the President of the United States for International Economic Policy and for Export Expansion.

merloniMaria Paola Merloni

Nata a Roma il 13 ottobre 1963. Laureata in scienze politiche nel 1989. Imprenditrice, membro del consiglio di amministrazione della Indesit Company, attualmente è senatrice della XVII Legislatura eletta nel 2013 nella lista Con Monti per l'Italia. Al Senato è componente della Commissione Industria, Commercio e Turismo. Dal 1989 è nell’area amministrativa di Merloni Elettrodomestici e dal ’91 al ‘96 alla Direzione Commerciale. Nel 1997 crea la “Mcp eventi” che progetta e organizza manifestazioni istituzionali e culturali. Dal 1997 al 2003 è Amministratore delegato di Fineldo (finanziaria della famiglia Merloni, di cui è tuttora consigliere). Dal 1998 al 2004 fa parte del Cda di Cinecittà Studios e Panini Spa e nel 2003 di quello della Fondazione del Teatro delle Muse di Ancona. Nel Consiglio Direttivo della Associazione Industriali della provincia di Ancona dal 2003 al 2005, nel 2004 è Presidente di Confindustria Marche e nella Giunta di Confindustria nazionale. Dal 2005 al 2007 è nel Consiglio Direttivo di Assonime. Dal 2005 è responsabile delle Relazioni Istituzionali di Indesit Company. Eletta alla Camera dei Deputati nel 2006, è stata rieletta nel 2008 ed ha fatto parte della commissione Politiche dell'Unione Europea e della commissione Attività Produttive.

aldo-morroneAldo Morrone

Nato a Sessa Aurunca (CE) l'11 gennaio 1954. È direttore dell'Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma. Direttore Generale dell’Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti ed il contrasto delle malattie della Povertà in Roma. Fino ad ottobre 2007 ha diretto la Struttura Complessa di Medicina Preventiva delle Migrazioni, del Turismo e di Dermatologia Tropicale dello stesso Istituto. Dirigente medico, Specialista in Dermatologia e Venereologia, Docente di Igiene Scolastica, Università Roma Tre; Docente di Dermatologia Tropicale, Università La Sapienza, Roma; Consulente su i temi “Health and Poverty” presso WHO European Office for Investment for Health and Development, Venezia; Visiting Professor presso l’Università di Addis Abeba (Etiopia) e di Rio de Janeiro (Brasile). Membro delle Commissioni Nazionali “Salute e Immigrazione” e “Lotta contro l’AIDS” del Ministero della Salute; membro della “Commissione per la prevenzione e il contrasto delle pratiche di mutilazione genitale femminile” del Ministero Pari Opportunità; membro della “Consulta per i problemi degli stranieri immigrati e delle loro famiglie” del Ministero della Solidarietà Sociale; rappresentante dell’Italia alla Conferenza Europea su Salute e Migrazioni indetta dalla Presidenza Portoghese dell’EU per il 2007.

osvaldo-napoliOsvaldo Napoli

Nato a Torino il 23 marzo 1944, dirigente d’azienda nei settori alimentare e farmaceutico, è stato a lungo amministratore locale sin dal 1985, prima come sindaco del Comune di Giaveno (Torino) e in seguito del Comune di Valgioie (Torino). Dal 2001 viene eletto alla Camera dei Deputati, dove fa parte della Commissione Esteri e Affari Comunitari. Viene rieletto per tre legislature. Dal 2008 al 2013 è capogruppo vicario alla Camera del gruppo parlamentare del Pdl. Dal 1995 fa parte della direzione dell’ANCI, di cui dal 2011 è vicepresidente vicario. Nello stesso anno per l’ANCI è stato presidente facente funzioni, ed attualmente è anche delegato agli affari internazionali dell’associazione. Dal 2009 è presidente di Ancitel Spa, la principale società dell’ANCI che da 25 anni supporta gli enti locali nella gestione di tutti i processi di innovazione e fornisce tra l’altro servizi web, il giornale e i bilanci dei Comuni, i servizi per la polizia locale, il sistema di accesso e interscambio anagrafico. Dal 2013 è vicepresidente dell’Osservatorio Tecnico del governo italiano sulla TAV Lione-Torino. E’ membro dell'esecutivo della Finpiemonte, ed è anche presidente del Consorzio di Villa Gualino. Dal novembre 1989 al dicembre 1993 è stato membro del Consiglio Nazionale dell’Inrca (Istituto nazionale di ricovero e cura a carattere scientifico). Pratica attivamente calcio, sci e tennis, ed ha una figlia.

petrignaniRinaldo Petrignani

Nato a Roma il 18 dicembre 1927.
Ambasciatore, è stato per dieci anni ambasciatore italiano a Washington, dal 1981 al 1991, gestendo tra l'altro casi delicati come la crisi di Sigonella.
È stato anche per diversi anni Rappresentante permanente presso le Nazioni Unite a Ginevra. Dal 1978 al 1981 è stato segretario generale delegato della NATO a Bruxelles.
Consigliere diplomatico del Presidente del Consiglio dei ministri, al termine dell'attività diplomatica ha collaborato con numerose aziende delle quali è stato presidente, tra cui Alenia North America e Merzario USA.
Attualmente, dal 2002, è presidente per l'Italia della Boeing.
È membro del consiglio direttivo dell'Institute for the Study of Diplomacy e consigliere per le relazioni internazionali della Fondazione Italia USA, ed è stato consulente di numerose aziende private tra cui ATT, Bechtel, Mills, Montedison e Alterra. e autore di importanti saggi sulla politica degli USA come i libri “L’era americana. Gli Stati Uniti da Franklin D. Roosevelt a George W. Bush”, “Neutralità e alleanza. Le scelte di politica estera dell'Italia dopo l'unità”, “In diretta con l’America”.

polidoriCatia Polidori

Nata a Città di Castello (PG), il 3 luglio 1967. Si laurea con lode in scienze economiche e bancarie presso l'Università di Siena, con una tesi in economia politica dal titolo "Analisi dei recenti mutamenti politico-istituzionali". Dopo la laurea, compie un periodo di ricerca presso l'Harvard Business School e l'Harvard University di Boston sul tema "Un nuovo stile di managerialità: humanistic management". Nel 2007 consegue, con il massimo dei voti, il titolo di dottore di ricerca in Scienze della Formazione discutendo una tesi dal titolo "La leadership organizzativa: la funzione pedagogica del management". Tiene negli anni numerosissimi corsi e docenze presso varie università italiane, come cultore della materia e docente a contratto, sui temi del lavoro, dell'economia, della formazione e del marketing. Possiede un'ottima padronanza delle lingue inglese e francese, una buona conoscenza del tedesco e una conoscenza elementare del giapponese. Imprenditrice, ha da sempre collaborato con le principali aziende di famiglia: Polidori Costruzioni, Errepielle Lavorazioni Lamiere, Ceramisia Gruppo Ceramico, dedicandosi allo sviluppo delle attività finanziarie. Dal 1987 al 1989 ha seguito la Polidori Strade nella costruzione del traforo del Brennero per le ferrovie austriache, curando anche i rapporti con il personale straniero. Nel 2005 è stata eletta all'unanimità presidente nazionale dei Giovani Imprenditori di Confapi. Alle elezioni politiche del 2008 è stata candidata ed eletta alla Camera dei Deputati. Rieletta alla Camera dei Deputati anche nel 2013, fa parte della Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo e della delegazione presso l'Assemblea Parlamentare dell'Iniziativa Centro Europea. Nel 2011 è stata viceministro dello Sviluppo Economico, con delega al commercio estero e made in Italy. E' autrice di numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative.

rizzo

Alessandra Rizzo

Nata a Roma il 6 gennaio 1973, laureata in scienze politiche con il massimo dei voti alla Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma, specializzata in relazioni internazionali, giornalista professionista, Alessandra Rizzo vive a Londra ed è attualmente producer, reporter e editor presso la rete televisiva Sky News, del gruppo Murdoch.
In precedenza è stata a lungo political correspondent presso Associated Press, la più grande agenzia di stampa al mondo, seguendo importanti eventi come i G8 e i vertici europei e viaggiando come inviata a Bruxelles e Washington.
Sempre per Associated Press ha lavorato presso il desk dell’agenzia a New York, seguendo in particolare i lavori delle Nazioni Unite.
E’ stata anche per alcuni anni senior desk editor presso l’agenzia di stampa Thomson Reuters a Londra.

romitiCesare Romiti

Laureato a pieni voti in scienze economiche e commerciali. Nel 1947 lavora per il Gruppo Bombrini Parodi Delfino, azienda di Colleferro, di cui assumerà la carica di direttore generale. Nel 1968, sempre a Colleferro, ricopre la stessa carica nella Snia Viscosa dopo la fusione con la sua ex azienda. Due anni più tardi l'Iri lo nomina direttore generale prima e amministratore delegato poi della compagnia aerea Alitalia. Lavora per un breve periodo (1973) alla Italstat, azienda che lascia per approdare al gruppo Fiat, dove nel 1976 diventa direttore generale. Nella casa automobilistica riveste successivamente (1996-1998) il ruolo di presidente e amministratore delegato (succedendo a Vittorio Ghidella). Nel 1998, anno della sua uscita dalla FIAT, percepì una buonuscita di circa 105 miliardi di lire. Dopo l'uscita dalla Fiat fonda la società finanziaria Gemina che controlla Rcs, di cui è presidente dal 1998 al 2004 e la società di costruzioni e ingegneria Impregilo, ne manterrà il controllo sino all'anno 2005 e la presidenza sino al 2006. Il 12 gennaio 2004 assume anche la presidenza della Fondazione Italia-Cina e, nello stesso anno, abbandona la Presidenza di RCS Quotidiani per assumere quella di Presidente Onorario di Rcs MediaGroup. Dal maggio 2005 è nel patto di sindacato degli Aeroporti di Roma. Nel 2007 avviene l'uscita della famiglia Romiti dall'azionariato di Impregilo. Ha costituito nel 2003 la Fondazione Italia-Cina, che tuttora presiede, la quale raduna decine di personalità imprenditoriali ed aziende interessate al mercato cinese.

rossellaCarlo Rossella

Laureato in Economia e commercio, la sua prima esperienza lavorativa fu con La Stampa nel 1968. Successivamente passò alla rivista Panorama come inviato di politica e cultura.
Successivamente, nel 1978, dopo aver soggiornato a New York, diventò inviato di politica estera viaggiando in Medio Oriente, in Africa, in America Latina, e nei paesi socialisti. A Panorama assunse poi l'incarico di caporedattore agli esteri e successivamente venne nominato vice-direttore vicario. Nel 1994 divenne direttore del Tg1, ma nel 1996 fu richiamato da Gianni Agnelli alla direzione de La Stampa. Curò il rinnovamento grafico del giornale di cui rimase direttore fino al 1998, quando si trasferì a Washington come editorialista internazionale dello stesso giornale. Diresse il rotocalco televisivo di Canale 5 Verissimo nel biennio 1999-2000.
Il 5 ottobre 2000 fu nominato direttore responsabile di Panorama, rimanendovi fino al 15 novembre 2004.
Nel novembre 2004 è stato nominato direttore del TG5, che dirigerà fino al 2007.
È ideatore della trasmissione di approfondimento politico Terra!, in onda su Canale 5.
Nel luglio 2007 viene nominato presidente di Medusa Film, la società di produzione e distribuzione cinematografica del gruppo Fininvest.
Ha vinto numerosi premi giornalistici come il premio Saint Vincent, il premio Modena, il Premiolino, il premio Ischia per la Tv e il premio giornalistico Casalegno.

secchiaPeter Secchia

Laureato alla Michigan State University nel 1963 in economia.
Dal 1989 al 1993 è stato ambasciatore degli Stati Uniti in Italia. Ha ricevuto dal Dipartimento di Stato Usa l’Honor Award per essersi distinto durante il servizio.
È stato CEO e Presidente del Consiglio di Universal Forest Products, società che produce componenti in legno e gestisce impianti di produzione e centri di distribuzione negli Stati Uniti, Messico e Canada. E’ stato Presidente della Food Company River City, che ha 29 ristoranti, imprese di catering, banchetti e posizioni negli stati di Michigan, Pennsylvania e Maryland.
Ha ricoperto ruoli di vertice in decine di importanti fondazioni ed istituzioni come la Grand Valley State University Foundation, la Gerald R. Ford Foundation, la George HW Bush Foundation, il James Baker Institute at Rice University. Promotore di innumerevoli iniziative benefiche che portano il suo nome, ha fondato in Italia nel 1993 con una donazione il “Secchia Public Affairs Center” presso la John Cabot University di Roma.
Ha ricevuto il Premio America della Fondazione Italia-Usa nel 2012.

stancariCorrado Stancari

E’ amministratore delegato e presidente di Unisys Italia, la branch italiana della multinazionale americana che, con un fatturato di quasi quattro miliardi di dollari ed oltre 22 mila dipendenti, è leader nel settore dell’information technology, servendo principalmente la pubblica amministrazione, agenzie governative, enti per la sicurezza, corpi militari, aeroporti, compagnie aeree e telefoniche, società bancarie ed assicurative. Entrato in Unisys nel gennaio 2007 in qualità di Country Sales Director della Divisione Systems & Technology, ha portato l’organizzazione a significativi risultati in termini di crescita e profitto, favorendone l’integrazione nella nuova Divisione Technology Consulting and Integration Solutions di cui mantiene la carica di Country Sales Leader. Vanta una lunga esperienza e conoscenza del mondo dell’information technology avendo iniziato la sua carriera nella allora Honeywell ISI, proseguita in seguito, con responsabilità crescenti, in IBM, Engineering Ingegneria Informatica e Atos Origin.

thomasPatricia Thomas

Patricia Thomas, giornalista corrispondente e produttrice dell’Associated Press Television News copre le notizie dall’Italia ed dal Vaticano dal 1994. Giornalista per la televisione, la radio e AP video on-line; ha seguito il pontificato di Giovanni Paolo II dal 1993 fino alla sua morte, e l’elezione di Papa Benedetto XVI. Come corrispondente di AP Television News ha viaggiato in tutta Europa, in Africa, Sud America e Medio Oriente. Prima di trasferirsi in Italia ha lavorato presso varie testate giornalistiche tra cui la CNN a Washington e la ABC News a New York. Laureata presso l’Haverford College in Pennsylvania; ha un Master in Affari Internazionali presso la Columbia University di New York (1991).

todiniLuisa Todini

Nasce a Perugia nel 1966. Laureata in giurisprudenza, è attualmente consigliere di amministrazione della RAI. E’ stata per diversi anni consigliere di amministrazione dell’Università LUISS Guido Carli, su nomina del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. E’ stata eletta deputata europea alle elezioni del 1994 nelle liste di Forza Italia, e al Parlamento Europeo è stata membro della Commissione per la cultura, la gioventù, l'istruzione e i mezzi di informazione, della Delegazione per le relazioni con i paesi dell'America del Sud, della Commissione per la politica regionale. Dal 2006 è presidente della Todini Finanziaria, ed è anche presidente di Todini Costruzioni Generali, società che opera nel settore delle grandi infrastrutture, con filiali in dodici Paesi di quattro diversi continenti, nonché presidente di Ecos Energia e consigliere di amministrazione di Salini Costruttori e di Cediv. Dal 2008 è vicepresidente dell'IPI, Istituto per la Promozione Industriale e dal 2004 presidente del Foro di Dialogo Italo-Russo. Dal 2009 è presidente del Comitato Leonardo. È presidente dal 2010 della FIEC (Federazione industria europea delle costruzioni). E’ inoltre vicepresidente del Centro Italiano di Studi per la Conciliazione Internazionale, e componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Osservatorio del Mediterraneo e della Fondazione Child.

turanoSalvatore Turano

E' nato a Cosenza il 15 novembre 1962. Attualmente è amministratore delegato di Ancitel.it. Dal 2003 direttore tecnologie per il governo elettronico di Ancitel Spa. Dal 2004 vice direttore generale di Ancitel Spa e Direttore dell’Accademia degli Ufficiali di Stato Civile e Anagrafe. Dal 2007 direttore generale di Ancitel Spa, la principale società dell’ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani, che supporta l’innovazione amministrativa e tecnologica dei Comuni italiani affiancando le pubbliche amministrazioni nazionali e locali con servizi e progetti. Ha inoltre ricoperto incarichi in commissioni ministeriali ed interministeriali, quali ad esempio membro del Comitato Tecnico Scientifico Permanente per la Carta Identità Elettronica del Ministero dell’Interno; membro del Comitato di coordinamento dell’analisi, della progettazione, dello sviluppo e di verifica intermedia e finale della sperimentazione della Carta Identità Elettronica; membro del Comitato di Coordinamento per la Sperimentazione di Modelli e Processi per l’Automazione dello Stato Civile del Ministero dell’Interno; membro del Comitato tecnico per l’informatizzazione degli archivi comunali del Ministero dell’Interno; membro della Commissione di Coordinamento del Sistema Pubblico di Connettività di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005 n. 82; membro del Gruppo di Lavoro sulla Protezione delle Infrastrutture Critiche Informatizzate presso il Ministero delle Comunicazioni. Sposato con Roberta, ha due figli, Matteo e Francesco.

vattaniUmberto Vattani

Nato a Skopje (Repubblica di Macedonia) il 5 dicembre 1938, ha studiato in Francia, in Inghilterra e negli USA alla Wesleyan University, con una borsa di studio Fulbright. Nel 1960 ha conseguito la laurea in giurisprudenza all’Università degli Studi di Roma "La Sapienza" e nel 1962 la laurea in scienze politiche. Dopo un periodo presso l'ufficio studi della Banca d'Italia, nel 1962 entra nella carriera diplomatica, con esperienze a New York alla rappresentanza italiana presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite, a Parigi alla rappresentanza italiana presso l’OCSE, a Londra come consigliere d'ambasciata, a Bonn come ambasciatore, a Bruxelles come ambasciatore rappresentante italiano presso l'Unione Europea. E' stato consigliere diplomatico di numerosi Presidenti del Consiglio, e "sherpa" per i vertici G7. E' stato segretario generale del Ministero degli Esteri dal 1997 al 2001, e nuovamente dal 2004 al 2005, unico diplomatico nella storia della Repubblica ad aver ricoperto per due volte la carica. Nel 2005 Vattani è stato nominato dal Consiglio dei Ministri presidente dell’Istituto Nazionale per il Commercio Estero e nel 2009 è stato riconfermato per un secondo mandato. È presidente della Fondazione Italia Giappone. È inoltre presidente della Venice International University, un centro internazionale di formazione avanzata e ricerca con sede a Venezia, che raccoglie 12 prestigiose università di tutto il mondo. E' membro onorario del Senato Accademico della Libera Università di Berlino, ed è stato docente di Storia dell'Integrazione Europea presso l'Università LUISS a Roma.

zecchinoOrtensio Zecchino

Nato ad Asmara il 20 aprile 1943, è uno storico e politico italiano, specialista di storia delle istituzioni giuridiche e del diritto medievale. Laureato in giurisprudenza con lode nell'Università di Napoli nel 1966, è avvocato patrocinante in Cassazione. Presidente del Centro Europeo di Studi Normanni, un sodalizio che ha fondato oltre 20 anni or sono con colleghi italiani, francesi e inglesi. Presidente di Biogem un istituto di ricerche genetiche al cui interno si svolge anche attività di formazione accademica (corso di laurea magistrale in genetica, dottorati di ricerca, master). Ha presieduto il Comitato Nazionale per le celebrazioni dell'VIII centenario della nascita di Federico II di Svevia. Presidente di Europa Popolare, associazione di cultura politica. È stato ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca Scientifica nei governi D’Alema e Amato, e professore di storia delle istituzioni medievali presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Parlamentare europeo nella prima legislatura elettiva (1979/84) e successivamente senatore della Repubblica per quattro legislature (presiedendo le commissioni Giustizia, Cultura e Affari europei). Coniugato, padre di quattro figli.

CENTRO STUDI COMUNICARE L'IMPRESA

Il Centro Studi Comunicare l’Impresa opera dal 1993, nel settore della formazione d’eccellenza e della consulenza ai settori produttivi.

La Scuola organizza percorsi formativi “tailor made” attivando Master e Corsi di Alta Specializzazione rivolti a laureati e laureandi che intendano collocarsi con successo in un mercato del lavoro in rapida evoluzione e desiderosi di investire in una formazione in grado di valorizzare capacità e competenze individuali.