Il Master: la creazione di competenze innovative

Se fino a ieri l'Unione Europea era un grande mercato ed un'entità politica in divenire, oggi con l'ultimo allargamento il mercato si è ingigantito e l'entità politica va sempre più delineandosi.
in uno scenario di questo tipo, le opportunità da cogliere per le piccole, medie e grandi imprese sono infinite.

Ma la possibilità di cogliere tali occasioni sarà riservata solo a coloro che saranno veramente in grado di dialogare a tutti i livelli, capaci di individuare le variabili fondamentali insite in rapporti transnazionali, identificare i gruppi di interesse e di comunicare con loro o di ricevere da loro input comunicativi, fondamentali per lo sviluppo di attività relazionali all'interno delle quali far confluire gli interessi dei soggetti rappresentati.

Il Master si propone di creare figure manageriali in grado di gestire i rapporti fondamentali e delicati tra le Istituzioni comunitarie e le Imprese o i gruppi di Imprese. Tali figure saranno in possesso di tutti i requisiti per poter comprendere i sottili meccanismi necessari allo sviluppo della interattività crescente che esiste tra una fondamentale istituzione pubblica come l'Unione Europea e i soggetti che ad essa fanno riferimento, quale decisivo fattore di sviluppo.

Marco Rotella
Consulente e Formatore
Coordinatore Area Relazioni Pubbliche Europee

I programmi di finanziamento comunitari, rappresentano uno strumento efficace per supportare le aziende nei processi di innovazione e internazionalizzazione.

Ingenti sono le risorse stanziate dalle Istituzioni dell'Unione Europea, per la realizzazione delle politiche di sostegno alle imprese, nonché alle amministrazioni pubbliche.

L'accesso a tali finanziamenti è possibile nella grande maggioranza dei casi attraverso lo strumento del progetto.

I progetti devono convergere sugli obiettivi generali per i quali sono state allocate le risorse ed esprimere un alto livello qualitativo, determinato dalla bontà dell'idea progettuale stessa, dalla proprietà con cui è espressa, dalla qualità dei partner che si candidano alla esecuzione del progetto.

L'area "Progettazione Comunitaria" del Master, si prefigge di fornire competenze specifiche per la individuazione delle forme più opportune di accesso alle risorse finanziare comunitarie, per la formulazione di progetti in linea con le priorità comunitarie e le esigenze della azienda e per il coordinamento di progetti internazionali complessi.

La figura professionale di esperto in progettazione comunitaria sarà dotata, quindi, delle competenze necessarie:

  • per interagire con l'insieme delle norme, delle linee di azione e dei programmi promossi dall'Unione Europea a sostegno delle imprese e delle pubbliche amministrazioni e per lo sviluppo locale del territorio, attraverso la conoscenza degli strumenti informativi e normativi di riferimento e i punti di contatto presso le Istituzioni preposte;
  • per redigere le proposte di progetto secondo le necessità espresse dall'azienda o dal pool di aziende e amministrazioni pubbliche e centri di ricerca, in funzione dell'idea alla base della proposta e della linea di sostegno comunitaria prescelta;
  • per il coordinamento e gestione di progetti internazionali, per loro natura complessi e articolati, risultanti dalla approvazione di proposte valutate positivamente.

Gianni Sebastiano
Direttore Special Projects & Administration Cezanne Software - Bari, Bologna, Londra,Madrid, Boston -
Coordinatore Area Progettazione Comunitaria

CENTRO STUDI COMUNICARE L'IMPRESA

Il Centro Studi Comunicare l’Impresa opera dal 1993, nel settore della formazione d’eccellenza e della consulenza ai settori produttivi.

La Scuola organizza percorsi formativi “tailor made” attivando Master e Corsi di Alta Specializzazione rivolti a laureati e laureandi che intendano collocarsi con successo in un mercato del lavoro in rapida evoluzione e desiderosi di investire in una formazione in grado di valorizzare capacità e competenze individuali.